Dare la colpa agli altri: strategia diffusa

 

Si è sempre pronti a puntare il dito contro gli altri, quasi mai contro se stessi

di Alessia S. Lorenzi

 

Pare che “Incolpare gli altri”, nelle piccole, come nelle grandi questioni, sia una strategia molto diffusa. Ci sono persone che crescono, continuando a comportarsi  come i bambini, come quando si litigava con un amichetto e, “immancabilmente” , la colpa di tutto era sempre  sua, sempre di tutti tranne che nostra. Ma eravamo bambini.

Poi si cresce e…alcuni continuano ad usare le stesse strategie.

E’ come se qualcosa  impedisse loro di assumersi le proprie responsabilità. E si va all’attacco con frasi del tipo: “il Paese è in crisi economica per colpa del governo o di questo o quello Stato o di questa o quella moneta” oppure ci si lamenti “dell’inquinamento mondiale,  attribuendolo alla spregiudicatezza delle grandi industrie che non adottano un adeguato smaltimento dei rifiuti altamente tossici” e potrei continuare all’infinito con frasi del genere,  che mettono in evidenza la tendenza di molti a “scaricare” solo sugli altri le  responsabilità,  autoescludendosi dal circolo vizioso. E’ chiaro, sono tutte grandi verità, ma…viene spontanea una riflessione: “E’ sempre solo colpa degli altri?”   Leggi tutto l'articolo qui

 

Commenti

TOP