Non siamo in gara...


Non vivere la vita come se fossi sempre in gara con gli altri.
La vita non è una gara e non c’è nulla da vincere all’arrivo, vinci solo i bei momenti vissuti durante il tragitto.
Se vivi tutto velocemente perdi quasi tutte le belle cose che incontri sulla tua strada e non fai in tempo a godere delle cose che fai. Vivere è un po’ come stare su di un treno.
Se il treno corre veloce non riesci a intravedere nulla dal finestrino. Vedi solo una miriade di nuvole colorate che fuggono alla tua vista.
Se il treno rallenta puoi persino scorgere con lo sguardo il piccolo fiore nascosto tra l’erba.
Non sei in gara con gli altri, sei in gara con te stesso e con le tue occasioni di essere felice. Tenendo gli occhi fissi sugli altri, rischi di non vedere i passeggeri che salgono o scendono dalla tua vita, rischi di non cogliere le emozioni di uno sguardo, l’allegria di una voce, la gioia di una presenza.
(© Alessia S. Lorenzi da “Come il Canto del Mare” ed. Phasar 2014)

Mille motivi per rallentare

 

Avete mai provato a percorrere cento metri correndo a perdifiato in un stradina di campagna? Avete provato a guardarvi intorno mentre correvate? Cosa avete notato? Nulla immagino. Io ci ho provato.

Nel tratto che percorriamo in corsa, non notiamo niente, tutto sfreccia davanti a noi, percepiamo appena qualche colore indefinito, ma non l’effettivo colore delle cose, sono colori di tutti gli oggetti mescolati  tra loro come sulla tavolozza di un pittore. Tutto appare sfocato e privo di bellezza.

Se proviamo a ripercorrere lentamente la stessa strada, allora tutto cambia: Sembra un panorama completamente nuovo. Guardandoci intorno  noteremo il colore di tutti gli oggetti e degli alberi che “ci passano” lentamente vicino.

Potremo ammirare i colori dei prati di primavera: tante macchie colorate in un mare di verde.  Scorgeremo anche il piccolo fiore sperduto tra le foglie secche di un campo incolto. Noteremo l’ape che ronza intorno al suo alveare e sentiremo cantare un uccello in lontananza. Potremo notare il leprotto che scappa tra i cespugli o la variopinta farfalla che delicatamente si posa su un fiore. E quante altre cose noteremo che, correndo, non avevamo avuto modo di notare.

La vita è un po’ come una passeggiata in campagna: se la strada la percorri correndo, ti perdi tutto il bello...

(© Alessia S. Lorenzi  -  Riproduzione riservata)

Commenti

TOP