Prossimamente!

 

 

"Ti prometto di non innamorarmi"

 

di Alessia S. Lorenzi

 

 

 

Iniziamo a leggere un passo dal primo capitolo...

 

Capitolo 1

 

Sembrava una di quelle mattine in cui ti svegli e senti che qualcosa cambierà per sempre nella tua vita. Non sai se in meglio  o in peggio, ma senti che quel giorno segnerà l’inversione, il cambio di rotta. Un nuovo inizio.

Si era svegliata molto più presto del solito Grace: aveva dormito poco e male.

Scelse con cura l’abbigliamento, non voleva fare una brutta impressione il primo giorno. Ci teneva tanto a far bene quel colloquio e tutto doveva essere perfetto.

Sarà per quell’ importante incontro di lavoro, sarà per la primavera che era nell’aria, sarà…ma si sentiva stranamente euforica.

Si preparò un caffè  e gustò un cornetto al cioccolato. Di solito non prendeva brioche al mattino, ma ne teneva sempre una scorta per la sua amica Lynn: era molto golosa e andava su tutte le furie, ahimè, se non trovava qualcosa di dolce da mangiare quando andava a trovarla.

Accese la radio e si fermò su una stazione in cui trasmettevano canzoni anni 90…le piaceva la musica anni 90 perché la costringeva quasi ad assumere un comportamento costantemente  allegro, gioioso. La sentiva un po’ come lei, ribelle e romantica ma piena di gioiosa voglia di vivere.

I Take That,  con “Back for Good “, come dolce sottofondo, accompagnavano la sua colazione  e lei mosse qualche passo di danza andando ad urtare contro lo stipite della porta. Scoppiò a ridere e tornò al tavolo muovendosi con improbabili passi di un ballo che conosceva solo lei.

Prese ancora una brioche, ripromettendosi di fare le scale a piedi per compensare l’eccesso di calorie. Sorseggiò le ultime gocce di caffè facendo una smorfia di disgusto: il caffè freddo non lo aveva mai sopportato.

Era ora. Meglio non arrivare tardi al primo appuntamento.

Entrò nella cabina armadio e ne uscì carica di abiti,  di completi, di pullover e camicie. Scaraventò tutto sul letto e cominciò a selezionare con cura. Questo sì, questo assolutamente no, questo così e così, questo troppo colorato, questo troppo vecchio…  Ci teneva a dare una buona impressione.

 - L’abito è la prima cosa con cui solitamente si viene giudicati - pensò. Continuò ad aprire cassetti, a rovistare negli armadi, a cercare qualcosa, anche se non aveva la minima idea di cosa stesse cercando.

Alla fine optò per un completo nero con camicia bianca. Si guardò allo specchio e non sembrò molto entusiasta della sua immagine riflessa. Si girò e rigirò, sollevò i capelli in su e fece una smorfia di disapprovazione. Si spogliò ancora,  guardò l’orologio posto di fronte al letto e urlò. Era tardi, troppo tardi per pensare. Prese un jeans, una camicia bianca e un blazer nero. Si vestì in fretta, saltando da una parte all’altra della stanza per raccogliere gli indumenti che aveva sparpagliato ovunque.

- Sì! - disse soddisfatta passando vicino allo specchio. - Io la darei una possibilità a una persona così! - Sorrise, per niente convinta di quell’ultima affermazione e uscì dalla stanza.

Alessia S. Lorenzi da "Ti prometto di non innamorarmi")

Se vuoi saperne di più, contattami privatamente e ti invierò, gratuitamente, i primi due capitoli.

 

Commenti

 

 

Pagina in allestimento

TOP