Tutto cambia...anche il mattino diventa sera

 

Non è vero che le persone non cambiano, tutti cambiamo...è la vita a cambiarci, gli eventi che viviamo ci rendono sensibili o insensibili, freddi o romantici, razionali o sognatori. Non sarebbe normale se non fosse così. Non credete a quelli che dicono che le persone non cambiano, ma cadono le maschere, perché chi è abituato a portare la maschera, non la lascia cadere, continuerà a portarla fino alla fine, perché a un certo punto, la maschera diventa un tutt’uno con chi la indossa. Siamo circondati da maschere. In  "Uno, nessuno e Centomila" diceva Pirandello:  "...nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti...” proprio a sottolineare la grande presenza di "gente mascherata" potremmo dire. Ma anche chi è abituato a indossare una maschera, cambia: sostituisce la maschera che porta con altra più opportuna, più adatta alla situazione, un po' come i camaleonti che si adattano all'ambiente circostante. Le persone cambiano, in meglio o in peggio e non dipende nemmeno da loro: sono gli incontri della vita, sono gli ambienti, sono le circostanze, sono le sofferenze, sono le difficoltà. Si nasce tutti uguali, quindi e la vita ci trasforma, ci plasma, ci rende uguali alla somma di ciò che abbiamo vissuto e delle persone che abbiamo incontrato.
Tutti cambiano, per fortuna dico io, altrimenti saremmo dei freddi computer programmati al momento della costruzione e senza nessuna possibilità di rinnovare il software, perché nemmeno il computer resta sempre lo stesso...cambia anche lui.

(© Alessia S. Lorenzi)
TOP